Amina e il suo villaggio. Storie dal cambiamento climatico

0
5769

Amina e il suo villaggio. Storie dal cambiamento climatico

Di Daniele Durso

I cambiamenti climatici stanno avendo un impatto significativo sui popoli sub-sahariani, portando a una serie di conseguenze gravi e sfide. La storia di Amina e del suo villaggio

Amina vive in un piccolo villaggio nel cuore dell’Africa sub-sahariana che, quando era bambina, appariva circondato da campi dove la sua gente coltivava mais, sorgo e altri cereali. Tuttavia, negli ultimi anni, la situazione è drasticamente cambiata.

Le precipitazioni sono diventate sempre più imprevedibili e scarse. Le stagioni delle piogge, una volta affidabili, ora arrivano in ritardo o non arrivano affatto. Questo ha portato a gravi siccità che hanno devastato i raccolti e ridotto le riserve idriche. Il villaggio di Amina, un tempo prospero, ora lotta per sopravvivere.

Il fiume che scorre vicino al villaggio – una volta la principale fonte di acqua per bere, cucinare e irrigare – si è ridotto notevolmente, rendendo più difficile per gli abitanti accedere all’acqua.

Ma la siccità non è l’unica sfida che Amina e il suo popolo devono affrontare. L’aumento delle temperature ha reso il clima insopportabilmente caldo, rendendo difficile lavorare nei campi durante il giorno. Inoltre, la scarsità di cibo e acqua ha portato a conflitti tra villaggi vicini, poiché ciascuno cerca di salvaguardare le proprie risorse limitate.

Certo, la situazione non si è deteriorata da un giorno all’altro. Inizialmente, i cambiamenti erano quasi impercettibili: piccole variazioni nelle stagioni delle piogge, leggeri cali nei raccolti. Tuttavia, negli ultimi 20-30 anni, gli effetti dei cambiamenti climatici sono diventati sempre più evidenti e gravi.

Oggi Amina è una giovane donna, che insieme ad altri come lei, tenta di resistere. Hanno iniziato a praticare metodi di agricoltura sostenibile, come la raccolta dell’acqua piovana e la rotazione delle colture, per migliorare la resilienza dei loro campi ai cambiamenti climatici e un miglior utilizzo delle risorse locali.

Fiducia

Sono giovani che, nonostante la mancanza di azioni concrete a livello globale per contrastare la crisi climatica e ridurre l’utilizzo dei combustibili fossili, continuano a sperare nel futuro. Confidano nel sostegno fornito dalla solidarietà e dalla cooperazione all’interno del villaggio dove gli abitanti si aiutano a vicenda, condividendo risorse e conoscenze per superare le sfide comuni. Tentano di integrare la saggezza tradizionale con le nuove tecniche e le idee innovative per trovare nuove strategie per affrontare gli effetti del cambiamento climatico. E, nonostante tutto, continuano a credere che aumentando la consapevolezza a livello internazionale, il loro villaggio e altre comunità simili possano ricevere più attenzione, più aiuti finanziari, tecnologici e formativi per adattarsi e mitigare gli effetti del cambiamento climatico. Sta a noi non deluderli.