martedì, Giugno 25, 2019
Home Numero singolo Compra la tua copia

Compra la tua copia

3,90

Categoria:

Descrizione

Il nuovo numero di inNatura è in edicola

Approfondimenti e curiosità, in cerca di soluzioni e percorsi.

In questo numero:

QUEL CHE RESTA DEL BOSCO

Dopo i grandi incendi del 2017, che cosa è rimasto una volta estinte le fiamme? E dopo l’estate relativamente tranquilla del 2018 i segnali della ripresa si cominciano a vedere.

CARA ITALIA

La fotografia come documento e mezzo di testimonianza di un Paese che rischia di scomparire. Ricordare per rivendicare il diritto a rinascere, consapevoli che in gioco non c’è solo il futuro dell’Appennino ma quello dell’Italia interna.

BARBONE ADRIATICO

Le Orchideaceae sono uno dei gruppi più vasti della divisione tassonomica delle Angiosperme: possono contare fino a 788 generi e ben 18.500 specie. Il Barbone Adriatico è presente in tutto il territorio italiano, ad eccezione di Val d’Aosta, Puglia e Sardegna.

UN ARCOBALENO DI FRUTTA

Attraverso le forme e i colori, i frutti trasmettono messaggi e nascondono funzioni. Una trama di storie segrete che narrano di lunghe coesistenze e coevoluzioni fra organismi diversi e fra questi e l’ambiente esterno.

ARITMETICA E GEOMETRIA IN GIARDINO

Sono due discipline che a scuola ci hanno provocato forse qualche mal di pancia. Ma sono fondamentali nel nostro quotidiano e anche nella vita di chi pratica il giardinaggio come hobby, a tutti i livelli.

IL SANGUE DELLA TERRA

La brama di oro nero rischia di spezzare definitivamente il fragile equilibrio della foresta amazzonica e il clima del Pianeta. La resistenza indigena contro la devastazione ambientale.

LIBERI DALLA PLASTICA

Ogni anno almeno 8 milioni di tonnellate di materie plastiche finiscono nei nostri mari. Una minaccia per la salute umana, per gli ecosistemi e anche per le attività economiche. Quali sono le iniziative legislative?

INTERVISTA A LUCA MERCALLI

Non c’è un punto del Pianeta che non soffra per le attività umane ed è il momento di salvare il salvabile. Non c’è più Tempo, come dice il titolo del suo ultimo libro.

ACANTO COMUNE

L’Acanthus mollis L. è una pianta erbacea perenne, presente su tutto il territorio italiano, spontanea o coltivata. Il nome del genero deriva dal greco akantha = spina (per le foglie spinose) e dal latino mollis = molle, flessuoso.

USI CIVICI

Proprietà collettive e protezione ambientale. Un diverso modo di possedere, ma anche un’altra prospettiva di vita, dove l’uomo ritrova un rapporto equo e proficuo con la natura.

IN MARCIA PER GLI ORSI

Nelle foreste slovene, sulle tracce di questo meraviglioso animale, che qui trova cibo e rifugio. Ma anche i fucili, legali, dei cacciatori.

STRAMONIO, L’ERBA DEL DEMONIO
Viaggio alla scoperta di un’erba bella e maledetta, molto diffusa in Italia e con una storia millenaria di streghe, furti e morte.

PROTEGGIAMO GAIA

Proteggiamola e aiutiamola a riprodursi nell’Universo. E’ questo, molto probabilmente, lo scopo dell’esistenza umana.

ZOMPO LO SCHIOPPO
La più bella cascata d’Abruzzo si esibisce con un salto di 80 metri. Si trova al centro di un’area protetta di grande suggestione, nel cuore della Valle Roveto.

OLTRE IL CIBO
L’agricoltura, quando è sociale, affianca alla produzione alimentare nuove finalità di integrazione e inclusione. Ci si muove verso un nuovo modello socio-economico.

e molto altro….

 

Se non ci trovi in edicola acquista qui la copia a 3,90 euro senza spese di spedizione.

Oppure abbonati subito!
1 anno a soli 12 euro con spedizione inclusa.

Ti potrebbe interessare…

Ultimi Articoli

Non c’è piu tempo

Non c'è più tempo di Fausta CotoneE' il titolo dell'ultimo libro di Luca Mercalli: sembra una sentenza definitiva ma vuole essere un monito per svagliare...

Contro la desertificazione

Contro la desertificazione  In Africa, il continente più colpito dalle crisi climatiche, 45 milioni di persone in 18 paesi hanno bisogno di aiuti umanitari a...

Ecomostri

Ecomostri - Trash in Italy di Elisa Scaramuzzino e Andrea Pavesi Un progetto che si sviluppa dal 2002 fino ad oggi. Due fotografi determinati e coraggiosi...